L'importanza di leggere e dell'occhio critico
L'importanza di leggere e dell'occhio critico

Oh si… leggo molto e da quando sono piccola mamma mi ha sempre detto quanto fosse importante la lettura. Leggere non aveva prezzo (letteralmente: i libri erano l’unica cosa su cui non dovevo lottare per farmeli comprare). Ma oltre a questo ho avuto una prof di italiano alle medie che va citata – prof Chiara Binaschi – che ci ricordava sempre l’importanza dell’occhio critico.

Ci sfidava a ragionare con la nostra testa e non con quella di qualcun altro.

A dirla tutta, allora non mi piaceva affatto. 

Mettermi in gioco non faceva per me. Io me ne volevo stare nel mio banchino, in ultima fila e non farmi notare. Timida inside.

Forse puoi capirmi…

Adesso invece devo dire che quell’insegnamento mi ha plasmata, shaped che in inglese rende meglio. 

Perchè leggere fa figo?

L'importanza di leggere e dell'occhio critico

Ohhh che noia di post – starai pensando.

Aspetta, ti dico io. 

Punto primo, non sono ancora partita, e secondo, fidati di me che se arrivi alla fine di questo post, ti cambierà la vita. 

Dopotutto le piccole cose cambiano sempre la vita (inizio e finisco di fare la morale qui! Pinky promise)! Dopotutto numero 2, il libro che vedi in foto è scritto da Lana del Rey, e si tratta di una raccolta di poesie.

Cosa troverai in questo noiosissimo post (per niente noioso in realtà):

  • scoprirai come non dare tutto per scontato
  • ti insegnerò a rispondere al libro (sì, hai capito bene)
  • imparerai a leggere più di un libro alla volta con il mio metodo da Ariete

Adesso sei pronto?

Molto bene perchè incominciamo.

L’importanza della lettura e dell’occhio critico

hand

24 febbraio 2021. Sono seduta sul mio letto a scrivere questo post. E nel mentre ripenso a questi ultimi mesi.

Ho lasciato il mio lavoro a tempo indeterminato di fotografa di e-commerce a ottobre, ho trovato un lavoro part time in un agenzia di comunicazione che già sapevo fosse temporaneo.

Qui l’ambiente è giovane ma incasinato e maschilista, lontano anni luce dai miei valori e da quello che vorrei fare.

Quello che vorrei fare lo sto continuando con il progetto Rising Wild, rinascere selvaggi tramite le nostre forze. Uno stile di vita mistico perchè la vita è splendida e l’Universo ci aiuta.

No, non sto impazzendo e sto per arrivare al mio punto.

3 ragioni perchè leggere ti permette di migliorare te stesso

Sai cosa mi ha permesso di uscire da un lavoro alienante, di lasciare un posto fisso (pazza!) e di credere che esista qualcosa di meglio?

Esatto… proprio la lettura. 

I libri e la curiosità. La voglia di informarsi. L’occhio critico di vedere come quello che mi stava succedendo era ingiusto.

E lì avevo due strade: una passiva, facile, di non fare niente e accettare il mio mondo.

Dopotutto pagavo l’affitto, prendevo 1200€ quasi netti al mese, avevo un gatto, i miei amici, la mia famiglia…insomma non mi mancava nulla.

La seconda strada invece era più difficile, mollare tutto e fare un salto di qualità. 

Rischioso ma penso avrai capito quale strada ho scelto di percorrere.

L'importanza di leggere e dell'occhio critico

1.Come non dare tutto per scontato

Torniamo ad oggi, 24 febbraio. Fra 2 giorni mollerò anche il lavoro part time nell’agenzia.

Shit.

Sì, mi ci sento nella merda, non lo nego.

Ho un mutuo da pagare, nessuna entrata fissa, nessun lavoro ma ho anche:

  • l’aiuto dei miei
  • la mia voglia di fare e di crescere
  • rising wild e l’incredibile community che si sta formando
  • il mio wild self che dice che devo rischiare e seguire il mio cuore

Sì, leggere tanto mi ha portato a tutto questo. A volere di più, a conoscere meglio me stessa, ad affrontare i miei demoni (in corso) e a crearmi il mio mondo.

La prima opzione è nulla, sarei rimasta ferma, sarei una persona triste e noiosa perchè non starei percorrendo la giusta strada per me.

L'importanza di leggere e dell'occhio critico

E guarda, che questo non è il percorso di tutti. Non tutti amano correre rischi o creare qualcosa da zero. E va bene così. Alcune volte li invidio.

Ma i fatti stanno che io non sono così: è la mia natura.

Proprio come la storia dello Scorpione e della Rana.

Per cui il più grande consiglio che posso darti, se sei in una situazione di limbo è leggere. E non riuscirai più a dare nulla per scontato.

L'importanza di leggere e dell'occhio critico
L'importanza di leggere e dell'occhio critico

2.Devi rispondere al libro

Adesso che hai preso in mano un bel libro, viene la parte bella.

Romanzi a parte, se stai leggendo un libro di business, meditazione, crescita personale o di finanza, allena il tuo occhio critico.

Rispondi al libro.

Cheeeee??

Non ridere, ma se quello che leggi non ti risuona, prendi la matita e scrivilo lì di fianco.

Non tutto quello che c’è scritto su un libro è legge. Difficile da fare all’inizio ma ti faccio un esempio. Ho letto questo fantastico libro sull’UX Writing, ovvero sulla scrittura fatta apposta per il mondo digitale che mi è piaciuto un sacco.

Dato che le probabilità che leggerai il mio libro sono basse, ecco alcune delle mie note a lato, ho scritto così:

  • vero, l’ha detto anche Pinco Pallo
  • nahhh, zero senso, meglio xyz
  • lo credo anche io *faccina felice*

Davvero, facendo in questo modo, allenerai il tuo occhio critico a essere sempre presente e a interrogarti su quello che leggi.

E neanche a dirlo, tutto ti rimarrà impresso più facilmente.

Okay, poi quando presto i libri ad amici mi arrivano screenshot perché se la ridono di questo mio metodo. 😂

Ma anche il buon Botto e il buon Darione in questo video spiegano come questo metodo sia efficace per studiare meglio.

Ecco. Qualcuno può capirmi.

Ma passiamo ora al metodo number 3!

L'importanza di leggere e dell'occhio critico

3.Il metodo dell’Ariete per leggere più libri in una volta

Come ben sai sono un’Ariete, è il mio segno zodiacale e ho anche Mercurio (il pianeta che governa la comunicazione, l’intelletto, l’apprendimento) in Ariete. ♈️

Questo si traduce in maniera molto semplice in io che apprezzo molto studiare in poco tempo, imparare l’utile nel minor tempo possibile sennò mi annoio e passo ad altro.

Per sfruttare questo a mio vantaggio, uso il metodo dell’Ariete per non annoiarmi e leggere più libri in una volta. 

Senza perdere il filo del discorso.

Senza dimenticarmi dove sono arrivata.

Imparando qualcosa da ognuno dei libri aperti, per davvero.

Ricetta per Leggere più libri alla volta e non perdere il filo:

  • scegli da 1 a 4 libri per iniziare
  • ogni libro deve avere un tema diverso (ancora meglio se alcuni sono nella loro lingua originale)

Esempio: leggo un romanzo (che non devo studiare, quindi una lettura leggera) assieme a un libro di educazione finanziaria in italiano, insieme a un libro di poesie di Lana del Rey e a un libro di crescita personale in inglese

Tempo di Cottura opss Lettura: variabile

Il fatto che siano così diversi fra loro mi permette di categorizzare subito dove sono arrivata.

Il tempo di lettura non è importante.

Se il libro di educazione finanziaria ha 600 pagine ed è bello tosto per me, ci metterò il tempo che mi serve.

E così via.

L’importante  è leggere almeno una mezz’oretta ogni giorno. Farla diventare un’abitudine.

Quando lavoravo a tempo pieno per l’e-commerce, tornavo a casa e per anni non ho aperto un libro.

Il che mi ha fatto riflettere perchè ho sempre amato leggere.

Quando ho poi ripreso la mia salute mentale mi ha ringraziato.

Eh si, perchè ero tornata a nutrire la mente.

Adesso non esistono solo i libri per nutrire la mente… penso a musei, mostre, film e documentari, viaggi.

Solo che per come siamo messi ora, i libri sono il mezzo più accessibile.

Le biblioteche (quelle fornite e ogni tanto Ferrara mi stupisce) sono un luogo da non dimenticare.

Quindi alla fine anche oggi la mia morale l’ho fatta!! 🙈

Fammi sapere nei commenti quanto leggi o meglio l’ultimo libro letto che ti ha lasciato senza parole.

stay wild moonchild

35mminstyle Cate signature

Foto fatte da Alessia con la mia Canon 5d mark II e editate dalla sottoscritta su Lightroom

Remember to Pin this post for later!

L'importanza di leggere e dell'occhio critico
L'importanza di leggere e dell'occhio critico

Articoli simili